L’ultima beffa

di Aldo Sacchetti, Cap. X di “Sviluppo o Salute, la vera alternativa”, 1981

Forzato dall’industria a tagliare i ponti con la natura , a rinnegare il suo patrimonio filogenetico, a misurarsi in ogni attimo della propria esistenza – in casa, fuori e perfino nell’utero materno – con un’infinità di aggressioni che ne impegnano il corredo enzimatico e le energie vitali oltre ogni possibilità di recupero, il tecnantropo, quando infine si ammala, è paradossalmente costretto a introdurre nel suo organismo altri veleni, che dovrebbero riparare i danni di quelli precedenti.

Leggi tutto il documento su aldosacchetti.wordpress.com

“Dossier” Inquinamento:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *